Cerca

 

 
ORARIO DI APERTURA AL PUBBLICO
DEGLI UFFICI DI SEDE CENTRALE
Dal lunedì al venerdì
dalle 10.00 alle 17.00

Area riservata

login > 

Calendario

 calendario completo > 

Dalle sezioni

  • Campo A.I.B a Bracciano

    Si è da poco concluso il campo estivo che quest'anno ha preso le vesti di campo scuola di protezione civile a...

    Read More ...

  • Giornata mondiale del Pensiero “Laicità e Coeducazione nella proposta Scout in Italia e in Francia”

    il gruppo scout ARICCIA - Roma 14 CNGEI vi invita VENERDI’ 22 FEBBRAIO 2013 alla Giornata mondiale del...

    Read More ...

  • Cent'anni di scautismo. Il grande gioco della vita.

    Convegno Nazionale a cura della sezione di Lecce - Sabato 9 Marzo 2013 ore 17.00.

    Read More ...

 tutte le news > 

Altri eventi
  • E' scout la milionesima vode di Wikipedia in Italiano

    22 gennaio 2013 - L'edizione in lingua italiana di Wikipedia ha oggi raggiunto il milione di voci. E` un...

    Read More ...

  • Un invito dal Belgio

    Gli Scouts e Guides di Belgio vi invitano a partecipare al JamBe 2013 - A world of Imagination -...

    Read More ...

  • Sondaggio Regioni Europee Wosm e Wagggs per Capi e Rover

    Il servizio o volontariato è una delle aree su cui stanno lavorando le Regioni europee di WAGGGS e...

    Read More ...

 tutte le news > 

Il CNGEI prende posizione nel condannare il crimine avvenuto il 16 Dicembre a Peshawar (Pakistan) dove 145 fra bambini e bambine hanno perso la vita. Condanniamo con forza questo crimine contro l'umanità perchè colpisce i bambini e la scuola, due pilastri essenziali per garantire un futuro di pace ad un Paese martoriato dai conflitti come il Pakistan. Infatti proprio dal Pakistan era emersa la speranza per tanti bambini e bambine nel Mondo nella persona di Malala, la studentessa premio Nobel per la Pace. Condanniamo quindi con forza chi questa speranza vuole toglierla e vuole negare con l'uso spietato della violenza un futuro diverso ai bambini del Pakistan: un futuro senza odio, senza intolleranza e senza guerra.

 
Nel 1958 qualcuno ebbe un’idea geniale, e disse “Perché dobbiamo aspettare 4 anni per fare un Jamboree? Usiamo la radio!”. Detto fatto, nacque il Jamboree-On-The-Air (JOTA), cioè il Jamboree dell’Etere. Negli anni ’90, invece, iniziò a diffondersi sempre più l’uso della telematica; all’inizio sembrava un giocattolo per
pochi eletti, ma divenne presto un mezzo a disposizione di tutti o quasi. Perciò fu abbastanza ovvia l’estensione dello JOTA ad Internet... e così nacque il Jamboree-On-The-Internet (JOTI).
 
Si svolge sabato 18 e domenica 19 ottobre, in contemporanea in tutto il mondo, ed è l'occasione per conoscere, parlare e scambiare esperienze con scout da tutto gli angoli del globo!
 
 
Per qualsiasi informazione si può scrivere a This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it..
 
Vieni anche tu on-the-air e on-the-internet!
 


Giorno 4 - 14 agosto 2014

Questa mattina abbiamo votato il Paese che ospiterà la 41^ Conferenza Mondiale WOSM e il 13° World Scout Youth Forum nel 2017: Azerbaijian.
La giornata è proseguita con seminari paralleli e gruppo di lavoro sui temi riguardanti i giovani e lo scoutismo. I lavori sono stati sospesi per comunicare il nome del nuovo Presidente del Comitato Mondiale WOSM: João Armando Gonçalves.

 

Giorno 3 - 13 agosto 2014

La stanchezza comincia a farsi sentire ed essere “pronti e attenti” già per la riunione federale delle 7:30 è ogni giorno più faticoso!
L’assemblea, questa mattina, ha eletto l'Irlanda come Paese che ospiterà il 16° Scout Moot nel 2021!!!
I lavori della giornata sono proseguiti discutendo la strategia del prossimo Triennio Scout 2014-2017.

 

Giorno 2 - 12 agosto 2014

La mattinata è stata dedicata al World Scouting Showcase, l'aggiornamento dello stato dei lavori di alcuni dei punti del Piano Triennale 2011-2014:
• Educational methods (Metodi Educativi)
• Global Support
• World Scout Youth Forum Recommendations (Raccomandazioni dal Forum dei Giovani)
• Youth For Change (Giovani per il cambiamento)
• 21st Century Leadership (Leadership del 21° secolo)
Scout.org (presentazione del nuovo sito)

Dopo una pausa, i lavori sono ripresi suddividendo i delegati in gruppi di lavoro per discutere alcuni punti importanti inseriti nel prossimo Piano Triennale 2014-2017:
• Duty to God (Dovere verso Dio)
• Global Issues (Argomenti di interesse globale)
• Human Rights (Diritti Umani)
• Transparency in WOSM Decision-Making (Trasparenza nelle decisoni WOSM)

Nel pomeriggio, in assemblea plenaria, è stato condiviso quanto emerso nei gruppi di lavoro con conseguente breve dibattito. Successivamente sono state presentati i video promozionali delle candidature per ospitare il 16° World Scout Moot 2021: Irlanda e Ungheria.

Finalmente a metà pomeriggio le delegazioni hanno espresso le loro preferenze per i candidati al Comitato Mondiale!

La giornata si è conclusa con la serata internazionale dove ogni delegazione ha condiviso prodotti tipici delle proprie terre. E’ stato un bellissimo momento di conoscenza, arricchimento e divertimento, fondamentali per rinforzare la la fratellanza tipica del movimento scout.

Giorno 1 - 11 agosto 2014

Dopo una breve presentazione di apertura dei lavori, siamo stati divisi per regione. I membri del Comitato della regione Europa hanno presentato la "vision” WOSM fino al 2023. Sono stati inoltre discussi, in quattro gruppi di lavori distinti, le seguenti tematiche riguardanti il piano triennale:
- duty to god
- global issues
- human rights
- transparency
 
I lavori sono proseguiti con il riconoscimento di due nuove associazioni appartenenti a WOSM e la consegna dei certificati a 16 associazioni che hanno compiuto i loro primi 100 anni di storia. Tra queste il CNGEI.
 
L’assemblea inoltre ha approvato, a grande maggioranza, l’espulsione di una associazione membro con decorrenza il prossimo 15 novembre 2014.
 
Nel pomeriggio il Presidente, il Segretario Generale e il Tesoriere del Comitato Mondiale WOSM, hanno illustrato il lavoro svolto nel triennio appena concluso.
 
Dopo questi interventi, sono stati presentati i 16 candidati al Comitato Mondiale, ognuno dei quali ha avuto tre minuti per presentarsi. Il candidato libanese si è ritirato.
 
Al termine delle presentazioni i candidati si sono resi disponibili ad incontrare informalmente i delegati.
 
Dopo cena, si è svolta la cerimonia di apertura alla quale ha partecipato il Presidente della Repubblica Slovena.
 
La Delegazione FIS"
 
 

GIORNO 2 - 12 agosto 2014

La mattinata è stata dedicata al World Scouting Showcase, l'aggiornamento dello stato dei lavori di alcuni dei punti del Piano Triennale 2011-2014:
• Educational methods (Metodi Educativi)
• Global Support
• World Scout Youth Forum Recommendations (Raccomandazioni dal Forum dei Giovani)
• Youth For Change (Giovani per il cambiamento)
• 21st Century Leadership (Leadership del 21° secolo)
Scout.org (presentazione del nuovo sito)

Dopo una pausa, i lavori sono ripresi suddividendo i delegati in gruppi di lavoro per discutere alcuni punti importanti inseriti nel prossimo Piano Triennale 2014-2017:
• Duty to God (Dovere verso Dio)
• Global Issues (Argomenti di interesse globale)
• Human Rights (Diritti Umani)
• Transparency in WOSM Decision-Making (Trasparenza nelle decisoni WOSM)

Nel pomeriggio, in assemblea plenaria, è stato condiviso quanto emerso nei gruppi di lavoro con conseguente breve dibattito. Successivamente sono state presentati i video promozionali delle candidature per ospitare il 16° World Scout Moot 2021: Irlanda e Ungheria.

Finalmente a metà pomeriggio le delegazioni hanno espresso le loro preferenze per i candidati al Comitato Mondiale!

La giornata si è conclusa con la serata internazionale dove ogni delegazione ha condiviso prodotti tipici delle proprie terre. E’ stato un bellissimo momento di conoscenza, arricchimento e divertimento, fondamentali per rinforzare la la fratellanza tipica del movimento scout.

“Caro don Luigi siamo con te contro la cultura mafiosa”
Il CNGEI esprime solidarietà al sacerdote minacciato da Riina

“Le minacce della mafia a don Luigi Ciotti, presidente di Libera, da parte del ‘capo dei capi’ Totò Riina, dimostrano quanto lavoro sia ancora necessario fare per affermare la legalità e quanto, come ha detto lo stesso sacerdote, ‘Solo un ‘noi’ possa opporsi alle mafie e alla corruzione’. Ecco, caro don Luigi, vogliamo dirti che ‘noi’ ci siamo e che vogliamo essere parte di un ‘noi’ più grande per lavorare insieme per far vincere chi si impegna per un mondo più giusto”. Roberto Marcialis, Presidente nazionale CNGEI, commenta così le minacce di morte che Totò Riina ha pronunciato nei confronti del Presidente di Libera.
“CNGEI è tra i soci fondatori dell’associazione – prosegue Marcialis - e siamo da sempre convinti che occorra lavorare per costruire la cultura della legalità. Lo facciamo con i nostri percorsi di formazione, lo facciamo con i ragazzi e i giovani che, a partire dalla nostra realtà, sono chiamati a essere nel mondo cittadini onesti e capaci di solidarietà. Ancora voglio usare le parole di don Luigi: ‘Queste minacce sono la prova che questo impegno è incisivo, graffiante, gli toglie la terra da sotto i piedi. Siamo al fianco dei famigliari delle vittime, di chi attende giustizia e verità, ma anche di chi, caduto nelle reti criminali, vuole voltare pagina, collaborare con la giustizia, scegliere la via dell'onestà e della dignità’. Crediamo sia determinante – conclude il Presidente CNGEI - in questo momento prendere posizione e farlo con determinazione e passione. Don Luigi, vogliamo dirti che hai la nostra piena solidarietà, che siamo e continueremo ad essere al tuo fianco e al fianco di tutti quelli che non vogliono far vincere la cultura mafiosa”.

4-7 Agosto 2014
"One tree, many branches. Questo il motto, che si riflette a pieno nei quasi 200 giovani presenti al 12th World Scout Youth Forum (WSYF) a Rogla, Slovenia. Come un albero, dallo stesso tronco sviluppiamo molteplici idee pur tenendo una stessa direzione: educare i giovani verso una cittadinanza consapevole.
Nelle prime due giornate abbiamo approfondito prima le necessità, i progetti e le nuove sfide delle sei regioni WOSM, poi nello specifico come determinate associazioni hanno risolto problematiche locali.
Society changes scouts, scouts changing society; questo è il filo conduttore delle prime due giornate, una lezione per guardare con coraggio i nuovi ostacoli dati dai cambiamenti sociali."
 
[ La delegazione italiana: Valeria, Roberto, Alessandro e Emanuele ]
 
Ecco le parole della delegazione italiana presente al WSYF: Emanuele Rungi (Velletri) e Valeria Togni (Bergamo) per il CNGEI, Alessandro Mafrica (Reggio Emilia) e Roberta Serrapica (Salerno) per AGESCI.
 
[Foto di gruppo per le delegazioni arabe]
 
[ La delegazione del Suriname ]
 
L'evento permette a giovani rappresentati delle Associazioni Scout di tutto il mondo iscritte a WOSM di incontrarsi, conoscersi e confrontarsi, discutendo di partecipazione giovanile nei processi decisionali, diritti umani, metodo scout.
 
[ Coffee break allo stand italiano ]
 
E, una volta a casa, il compito di riportare idee, spunti, metodi di lavoro differenti dai nostri. One tree, many branches per l'appunto!
 
Nicolò Marchesini
Commissaire International OMMS/WOSM International Commissioner
FIS - Federazione Italiana dello Scautismo
CNGEI - Corpo Nazionale Giovani Esploratori ed Esploratrici Italiani