- 11 ottobre

Ecco lo JOTA e lo JOTI 2018

Torna l’evento che permette a tutti di entrare in contatto con scout di tutto il mondo via radio o su internet!

Che cos’è lo JOTA/JOTI?

Quando lo Scautismo fu fondato nel 1907, l’idea di Internet era lontana dall’immaginazione del fondatore dello Scautismo, Lord Baden-Powell.
Così lo erano molti altri aspetti dello Scautismo di oggi.
Sebbene la società e lo Scautismo siano cambiati nel corso degli anni, i principi fondamentali dello Scautismo hanno essenzialmente superato il test del tempo e rimangono universali per tutte le organizzazioni Scout che sono membri dell’ Organizzazione Mondiale del Movimento Scout.

Gli Scout di tutto il mondo hanno molto in comune da condividere, e lo Scautismo incoraggia la comprensione reciproca come la base per imparare a conoscersi gli uni gli altri, creare amicizia, e costruire un mondo migliore e più pacifico. La parola “Jamboree” si dice sia stata inventata da Baden-Powell come nome per un evento che riuniva assieme Scout provenienti da tutto il mondo.

Il primo Jamboree Mondiale fu nel 1922 e si trattò di un evento memorabile, storico, che riunì assieme 8.000 Scout da 34 Paesi. Lo spirito e l’impulso per gli Scout di trovarsi insieme agli eventi internazionali non è mai venuto meno, e ci sono centinaia di eventi Scout internazionali ogni anno.

Nel 1958 qualcuno ebbe un’idea geniale, e disse: “Perché dobbiamo aspettare 4 anni per fare un Jamboree? Usiamo la radio!”. Trovarsi assieme tra scout non fu mai così facile!
Detto fatto, nacque il Jamboree-On-The-Air (JOTA) , cioè il Jamboree dell’Etere.
Negli anni ’90, invece, iniziò a diffondersi sempre più l’uso della telematica che divenne presto un mezzo a disposizione di tutt@ (o quasi). Perciò fu abbastanza ovvia l’estensione dello JOTA ad Internet… e così nacque il Jamboree-On-The-Internet (JOTI) .

Lo Jota/Joti è nato proprio per permettere a tutt@ di entrare in contatto con scout di tutto il mondo e, perché no, per dare la possibilità invece a chi si è già incontrat@ di ritrovarsi!

Come funziona?

L’idea è semplice. Si prende un “canale”, che può essere un canale radio (per lo JOTA) o un canale di chat su Internet (per lo JOTI). A questo punto ci si presenta e si ascolta di cosa stanno parlando le/gli altr@. Presto si riuscirà ad entrare nella discussione e si scoprirà che i temi di cui parlare non finiscono mai… È anche possibile conversare “privatamente” con qualcun@ appena conosciuto. Scegliendo opportunamente il canale usato, si può discutere in italiano, in inglese o anche in altre lingue. Perfino nella lingua internazionale “di chi spera”, l’Esperanto!
Di solito, a queste attività se ne affiancano altre, sempre mirate alla conoscenza della dimensione internazionale dello Scautismo.

Quando si svolge lo JOTA/JOTI?

Sia lo JOTA che lo JOTI si tengono sempre nel terzo week-end di ottobre. Negli ultimi anni hanno partecipato a questo evento quasi un milione di scout!
Quest’anno, entrambi gli eventi si svolgeranno nelle giornate del 19, 20 e 21 ottobre 2018.

Le due attività sono oggi un unico evento, gestito dall’Organizzazione Mondiale del Movimento Scout (OMMS/WOSM).

Come si partecipa?

Si può partecipare al JOTA/JOTI per unità, oppure di gruppo. Dato che lo JOTA richiede conoscenze e competenze tecniche, per chi non le avesse conviene affidarsi ad una/un radioamatrice/ore. Da sempre, le/i radioamatrici/tori si sono res@ disponibil@ per aiutarci, e la loro passione ben si coniuga con lo spirito scout. Di conseguenza è consigliabile contattare la più vicina sezione dell’A.R.I. (Associazione Radioamatori Italiani, sul sito www.ari.it si trovano tutti i riferimenti).
Per lo JOTI, invece, è più facile trovare qualcun@ espert@ nel ramo. Lo JOTI sarà anche un’occasione per valorizzare le capacità delle/i nostr@ ragazz@ in questo campo, o per fargli scoprire la telematica come qualcosa di utile anche per lo Scautismo.

Prima di tutto bisogna:

  1.  Iscriversi presso il sito ufficiale WOSM dell’evento, jotajoti.info , cliccando sul menù “sign up”. In questo modo tutt@ le/i partecipanti risultano presenti con i propri identificativi (paese, email, QTH e IRC) ed è possibile cercare i paesi con cui ci interessa maggiormente chiacchierare;
  2. Mandare una email all’indirizzo CNGEI dell’evento jotajoti@cngei.it , in modo da permetterci di supportarvi se ce ne fosse necessità.
    Durante i due giorni dello Jota-Joti ci saranno chat IRC, conversazioni via radio, e possibilmente anche qualche videochiamata con altr@ scout.Ma è difficile dare un volto vero a questo che è l’evento più grande che coinvolge il mondo scout. Per questo www.joti.tv raccoglie tutte le webcam dei gruppi scout partecipanti del mondo e forma un grande mosaico che è possibile utilizzare e mostrare durante la propria attività. È anche possibile aggiungere la propria webcam che riprende il proprio evento.

E’ attiva la Maling-List del canale #italiano. Per iscriversi basta andare su questo link: http://list.scoutnet.org/lists/listinfo/scoutlink-italiano

Dove trovare informazioni?

Sito JotaJoti italiano: http://www.jotajoti.it/
Sito ufficiale WOSM: jotajoti.info
E-shop WOSM con, in vendita, distintivi e magliette dell’evento: www.worldscoutshops.com
Pagina ufficiale FB di WOSM: www.facebook.com/jota.joti.wosm
Account ufficiale Twitter di WOSM: @jotajoti

Contatti CNGEI:
Giuseppe Bocchino e Francesco Trebo, jotajoti@cngei.it 
Stefania Affatato, membro CoCon Internazionale stefania.affatato@cngei.it

Parteciperete?
Mandateci le vostre foto e le vostre impressioni a: settore.comunicazione@cngei.it

 

Scarica l’opuscolo di 8 pagine (che potete stampare o inviare per email), lo trovate qui: http://www.jotajoti.it/…/upl…/2018/09/Opuscolo-Jota-Joti.pdf