- 10 Febbraio

“Tracce scout” dal Centro Studi Scout Mario Mazza

Tracce Scout

L’Associazione “Centro Studi Scout Mario Mazza” di Genova, partecipata dal CNGEI, ha appena pubblicato l’ultimo numero di “Tracce Scout”, il suo periodico distribuito sia in pdf che su carta.
Di seguito trovate il link per scaricare direttamente il pdf di “Tracce Scout” che vi invitiamo a leggere:

http://www.mariomazza.it/images/sampledata/download/tracce_scout/Tracce_Scout_dicembre_2020.pdf

Uno degli articoli del giornale è dedicato alla ristampa di “Impeesa, la grande avventura di Baden Powell”: un libro a fumetti che racconta la vita di BP prima di fondare il movimento scout. E’ stato proprio il CNGEI a volere la realizzazione di questo volume nel 2007, anno del Centenario dello scautismo mondiale: infatti nella prima edizione in copertina c’era il distintivo del CNGEI, insieme a quello di WOSM.

tracce scout impeesa

Ora il volume è stato ripubblicato da un editore esterno al movimento scout. Il libro è stato ristampato quest’anno perché nel 2021 ricorrono gli 80 anni passati dalla scomparsa di Baden-Powell.

Il Centro Studi Scout Mario Mazza di Genova è una tra le importanti risorse per lo scautismo italiano e collabora in modo assiduo con il nostro Centro Studi CNGEI che ha sede a Trieste.

L’Associazione è stata costituita dal CNGEI, AGESCI, MASCI e il Consiglio Direttivo è composto da due rappresentanti ufficiali del CNGEI, due dell’AGESCI, due del MASCI e altri membri in rappresentanza degli iscritti.

Cos’è il Centro Studi Scout Mario Mazza?


Mario Mazza è stato uno dei fondatori dello scautismo in Italia. Gli archivi del Mazza custodiscono la più ricca documentazione storica sullo scautismo in Italia, dalle origini fino ai nostri giorni, con numerosi riferimenti a quello europeo ed extraeuropeo, attraverso la raccolta di materiale molto eterogeneo: manoscritti, epistolari, fotografie, filmati, relazione di attività ed imprese, studi su temi specifici, ricerche ed esperienze in campo pedagogico per l’applicazione del metodo scout nella scuola, nella stampa per i ragazzi, nei soggiorni estivi per la gioventù e per l’animazione di ragazzi con problemi.

Per l’importanza e la rarità del materiale depositato, il Ministero dei Beni Culturali e Ambientali ha riconosciuto il Mazza come “Archivio di interesse nazionale”; per queste ragioni si può considerare come uno dei più ragguardevoli del suo genere in Europa. La biblioteca è specializzata sullo scautismo, ma possiede anche libri relativi ad altri temi pedagogici e letteratura per ragazzi, con circa 5000 volumi in italiano e in lingue straniere; ci sono pubblicazioni particolarmente rare relative ai primi anni di vita del movimento scout. Per la tematica dei volumi raccolti la Regione Liguria l’ha riconosciuta come “Biblioteca di interesse specifico scout”.

L’emeroteca raccoglie praticamente quasi tutte le pubblicazioni periodiche delle associazioni scout italiane e delle principali associazioni europee, dalle origini dello scautismo fino ai nostri giorni, unitamente ad annate di riviste di didattica e pedagogia. Il museo raccoglie materiale storico particolare (oltre alla parte cartacea) raccolto nel corso degli anni, inerente allo sviluppo dello scautismo ligure, nazionale e mondiale. I molti video della videoteca sono visionabili direttamente dal sito del Mazza.